25 aprile 2018

Anniversario della liberazione dell’ex Convitto Monachelle, azione dimostrativa presso il Lido Augusto

Il 25 aprile 2018, esattamente un anno dopo il primo giorno di pulizia della foresta delle Monachelle, i volontari erano puntualmente pronti a partire.

Dopo un anno di lavoro ininterrotto, tante persone si sono riunite per manifestare ancora una volta la voglia di riprendersi il proprio territorio, i propri spazi. In un anno un luogo fatiscente come l’ex convitto delle Monachelle è tornato alla luce ed ha offerto esperienze ed emozioni nuove a tante persone, cose che non avrebbero mai immaginato di trovare in un luogo del genere, o anche nella propria vita in assoluto. La vita comunitaria che è nata qui (ma non è di certo la prima volta che accade a Napoli, a Pozzuoli forse sì) ci apre nuove prospettive, perdute per via di uno stile di vita alienante, di una politica generalmente repressiva. Man mano che viviamo questo esperimento, la nostra visione si allarga sempre più, ci accorgiamo che siamo circondati da luoghi negati; sono sempre stati lì e ci siamo assuefatti alla loro presenza.

In occasione dell’anniversario della liberazione delle Monachelle ci concentriamo su uno dei beni abbandonati che storicamente caratterizza la costa di Pozzuoli: il Lido Augusto.

Alle 10 e mezza abbiamo raccolto gli attrezzi e ci siamo incamminati verso la nostra meta.

Abbiamo attraversato tutta la spiaggia libera e camminato sulla battigia del lido Cala Felice fino ad arrivare al molo sul mare.

Qui abbiamo incontrato la prima difficoltà che può capitare a chi volesse raggiungere la spiaggia che si trova oltre il Lido Augusto: il molo non poteva essere superato se non scavalcandolo arrampicandosi.

Avendo con noi bambini piccoli ed invalidi, abbiamo pensato bene di posizionare una scaletta in legno per agevolare il loro accesso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nonostante questo, abbiamo notato che i ragazzi erano soliti scavalcare l’opera di cemento da questa sporgenza:

Siamo rimasti di stucco. Non che il passaggio con la scaletta fosse il massimo, ma era sicuramente un miglioramento!

La rete che abbiamo sfiorato risultava vetusta ed arrugginita. Fortunatamente sembra che nessuno si sia graffiato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inizia la pulizia del Lido Augusto

Lido Augusto
Il Lido Augusto versa in stato di abbandono da circa 40 anni.

Ci siamo avviati, attraversando le rovine che si vedono a destra nella foto, per arrivare sulla spiaggia al centro. Lì è passata la mattinata.

Le condizioni strutturali risultano pessime, ed è urgente un’opera di messa in sicurezza. Uno scempio del genere non può più esistere ed è sotto il naso di tutti.

Insieme al Comitato ex Convitto Monachelle, si sono uniti molti altri gruppi, tra cui il WWF, Greenpeace e Santa Fede Liberata.

Alcuni sono partiti dall’ex Convitto, altri invece percorrendo la costa da Lucrino.

Abbiamo trovato un bidone insabbiato sulla spiaggia

Tuffi

Questi sono dei ragazzi venuti da Napoli, è la prima volta che vengono sulla spiaggia del Lido Augusto.
Sembra essergli piaciuta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scarico fognario

Non poteva mancare lo scarico a mare. Lo aggiungiamo alla lista.


Per uscire, visto che la scaletta non è stata costruita da un falegname, ed avrebbe potuto far inciampare qualcuno scendendo, abbiamo preferito usare il passaggio demaniale sul retro del lido Cala Felice.

Abbiamo portato a casa un sacco di monnezza, anzi tanti sacchi pieni di monnezza.

Il confronto

Durante questa azione abbiamo dovuto affrontare discussioni più o meno amichevoli con i passanti, con i gestori del lido, con i dipendenti del lido.

Abbiamo rievocato ricordi di chi ha conosciuto la struttura funzionante da giovane.

L’unica entità che non è apparsa quest’oggi (e da 40 anni a questa parte) è l’autorità. Il sindaco è stato invitato con questa lettera, ma non è stato presente:

PEC inviata al sindaco del comune di Pozzuoli:

Gent.mo sindaco della città di Pozzuoli,
la informiamo che l’evento del giorno 21 Aprile “Luigi De Magistris incontra la comunità Monachelle” è stato organizzato dal comitato ex Convitto Monachelle.

Un evento pubblico, comunicato sui social e ripreso anche dalla stampa on line locale che certamente non sarà sfuggito a lei Primo cittadino.

Spesso l’abbiamo invitata senza avere il piacere della sua partecipazione ed anzi da mesi chiediamo di attivare una fontana di acqua pubblica da bere a servizio dell’area demaniale e della spiaggia, che è ben altro dal servizio idrico all’utenza dell’immobile di proprietà del Comune di Napoli.

L’evento è coinciso con le ordinarie attività che da un anno si svolgono con grande partecipazione dei cittadini di Pozzuoli e di Napoli presso lo spazio dell’ex Convitto abbandonato oggi liberato dall’incuria e restituito ai cittadini.

Siamo lieti del suo interessamento e speriamo di averla presto tra noi a godere della bellezza dei luoghi recuperati e liberati dai cittadini.

L’evento ha visto l’esibizione extra scolastica dei giovani alunni della scuola Pergolesi e dell’istituto Pareto che già da tempo collaborano ad iniziative di riqualificazione dell’area “Monachelle” anche con un inziale coinvolgimento dell’assessore Gerundo, che purtroppo però, ad oggi, non ha dato ancora alcun risultato di impegno concreto da parte del Comune di Pozzuoli per la riqualificazione dell’area demaniale.

Ma noi siamo ottimisti di natura e non molliamo.

La partecipazione spontanea degli alunni ed insegnanti della scuola Pergolesi è avvenuta in orario extra scolastico mossi dal sentimento di partecipazione attiva, da liberi cittadini sensibili alle sorti dei propri luoghi, alla cura della propria città.

Si evidenzia inoltre la partecipazione all’evento di sabato anche di alcuni consiglieri della sua maggioranza (Tozzi ad esempio) e dell’opposizione consiliare.

Visto il suo interesse a prendere parte ad azioni di cittadinanza attiva che il comitato ex Convitto Monachelle porta avanti, l’occasione ci è gradita per invitarLa all’evento organizzato per il 25 Aprile 2018 per la pulizia della spiaggia dell’ex Lido Augusto e del “Lido” Caruso per la riqualificazione della linea di costa e la liberazione di dette aree demaniali intercluse al pubblico utilizzo.

La attendiamo alle Monachelle alle ore 10.30.

Certi di un suo favorevole accoglimento, la preghiamo di estendere l’invito all’intera assise che, se ricorda bene, si era resa disponibile durante il consiglio monotematico del 11 Dicembre 2017 a lavorare insieme ai cittadini sui temi relativi alla petizione popolare.

Comitato ex Convitto Monachelle

Nemmeno le forze dell’ordine si sono viste, chiamate esplicitamente nella stessa mattinata.

Il gioco è far finta che tutto questo non sia mai avvenuto, non presentarsi per non verbalizzare atti avvenuti in un luogo che non deve essere menzionato. Ma aspetteremo ancora.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Intanto dopo un anno l’ex Convitto è pieno zeppo, per la prima volta ci è capitato di non avere abbastanza tavoli per stare tutti seduti.

C’è ancora tanto da fare e ci auguriamo un anno tanto fruttuoso quanto questo passato insieme.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.