Pulizia del sabato: igienizzazione degli ambienti interni

Come da tradizione, i monaci delle Monachelle si sono incontrati il sabato mattina per prendersi cura del caro convitto.

Questa settimana, come nelle ultime, si è posta l’attenzione alla pulizia dei locali interni vicino l’ingresso principale.

Mentre i giovani mettono a disposizione le loro forze per portare fuori i residui di tanti anni di abbandono a forza di pala e carriola, gli altri danno il proprio contributo effettuando pulizie più leggere, ma non meno importanti e necessarie.

Entro l’inverno si spera di realizzare un ambiente polifunzionale, in cui ospitare attività di teatro, concerti, laboratori, coinvolgere migliaia di persone e continuare a fare quello che facciamo da ormai più di un anno: cambiare la vita dei cittadini dei Campi Flegrei.


Se vuoi partecipare alla rivoluzione dei beni comuni, vieni a discutere, esci di casa, staccati dalla televisione e dal telefono e lascia la tua impronta in un mondo che ti vuole passivo consumatore.

Ti aspettiamo ogni mercoledì pomeriggio in assemblea, il sabato mattina in panni da fatica e la domenica in costume!

Murales sulla guardiania

Stamattina è venuto a farci visita un artista che ha donato una decorazione alle mura spoglie delle Monachelle.

La tappa delle Monachelle fa parte di un tour che sta facendo in tutta Italia, scambiando la creazione di murales in cambio dell’insegnamento di ricette locali.

A Materdei ha già assaggiato salsiccia e friarielli, chissà cosa proverà qua a Pozzuoli.

Accogliamo questi atti spontanei ed invitiamo sempre chi vuole ad esprimere la propria creatività dove idoneo.

Guarda il video dell’artista all’opera


Al contrario, abbiamo notato nella stessa mattinata un atto definibile di vandalismo. Un tavolo di legno appena posizionato è stato ricoperto di scritte a pennarello indelebile.

È un vero peccato che qualcuno si dia da fare per creare questi oggetti, perché poi vengano ridotti in questo stato.

Se Crazy ed il suo compare vogliono esprimere il proprio stile, ci sono molti luoghi spogli dell’ex convitto che possono beneficiare di un po’ di colore. Non c’è bisogno di vandalizzare un bene comune.